Studio Legale Bologna
051.355626      [javascript protected email address]

#DEBITO #ILLEGITTIMITA' #BANCHE: Art. 119 TUB non è soggetto a formalità temporali

La Corte di Cassazione civile con l'ordinanza dell' 11.3.2020 ha chiarito che "l'art. 119 TUB, comma 4 , nell'ammettere il diritto al cliente di ottenere copia della documentazione relativa al rapporto intrattenuti con la Banca, non prevede alcuna limitazione attinente alla fase di eventuale svolgimento giudiziale dei rapporti tra cliente ed istituto di credito pertanto il Giudice deve concedere l'ordine di esibizione ex art. 210 c.p.c. ". L'importanza del sifatto principio enunciato dall Suprema Corte si accentua maggiormente se si tiene presente la portata della norma in questione la quale concede al cliente "o colui che gli succede a qualunque titolo e colui che subentra nell'amministrazione dei suoi beni hanno diritto di ottenere, a proprie spese, entro un congruo termine e comunque non oltre novanta giorni, copia della documentazione inerente a singole operazioni poste in essere negli ultimi dieci anni. Al cliente possono essere addebitati solo i costi di produzione di tale documentazione". Ne consegue che il cliente potrà sempre esercitare ex . art. 119 TUB, comma 4, il proprio diritto "a ricevere copia delle singole operazioni bancarie" poste in essere negli ultimi dieci anni a prescindere dal fatto che egli abbia intrapreso o meno azione giudiziale contro l'Istituto di credito". Un'arma in pìù per proteggersi dalle probabili illegittimità bancarie. Lo studio legale di Maso resta in costante aggiornamento anche in questo difficile periodo per continuare a guidarvi nelle scelte migliori.