Studio Legale Bologna
051.355626      [javascript protected email address]
Studio Legale Di Maso

#DEBITO #AGENZIA DELLE ENTRATE RISCOSSIONE - #EQUITALIA: Il nostro Studio ottiene l'annullamento di cartelle esattoriali per un importo di circa 700.000,00 euro

Dinanzi alla Commissione Tributaria Provinciale di Mantova l'Avv Emanuele Di Maso ha difeso un artigiano al quale l'Agente della Riscossione, aveva notificato cartelle esattoriali per la complessiva somma di euro 680.000,00. Il debito atteneva a mancati versamenti Irpef, addizionale Irpef regionale e comunale, Iva e Ilor compresi tra gli anni 1995 e 1997. Nel tempo, si erano così succedute varie intimazioni di pagamento accompagnate, poi, da pignoramenti, che hanno fatto proliferare il debito in modo esponenziale, passando da circa 200.000,00 alla improponibile somma di 680.000,00; la differenza era data da sanzioni, interessi e aggio. Ma è di tutta evidenza che uno Stato che intende, legittimamente, recuperare le somme dovute dai contribuenti che quasi sempre non versano quanto dovuto perché nascono difficoltà nell'ambito della loro attività imprenditoriale/artigianale non può di certo gravare il cittadino di oneri così esosi da rendere impossibile la riscossione. Tra l'altro oltre a questa assurdità si somma il fatto che spesso le somme richieste non sono dovute, perché prescritte o perché sussistono altri vizi determinati dalla attività riscossiva. Per questo motivo diciamo sempre ai nostri clienti che prima di pagare gli importi richiesti dall'agente di riscossione è necessario verificare la effettiva dovutezza delle somme pretese. Nella nostra esperienza sul campo, comprovata dai provvedimenti ottenuti frequentemente, abbiamo riscontrato che il debito è abbattibile per una percentuale assai importante. Il caso trattato all'epoca fu cosi clamoroso per l'entità della somma sgravata che "La Gazzetta di Mantova", pubblicò un articolo. Per approfondimenti consulta il sito: http://www.studiolegaledmg.it/news.php?pb=home