Studio Legale Bologna
051.355626      [javascript protected email address]
Studio Legale Di Maso

#BANCHE #FIDEIUSSIONI OMNIBUS: Il Tribunale di Milano, ha accolto l'istanza volta ad ottenere l'esibizione del modulo standard per le fideiussioni omnibus utilizzato dalle altre banche.

Si tratta di un provvedimento importante, successivo a quello emanato dal Tribunale di Roma nel 2018. In particolare il Tribunale di Milano ha definito chiaramente la valenza probatoria del provvedimento emanato dalla Banca d'Italia - n. 55 del 2 maggio 2005 – stabilendo quanto segue: a) se la garanzia oggetto di giudizio è stata stipulata nel periodo antecedente al provvedimento citato di Bankitalia, a quest'ultimo dovrà riconoscersi una valenza probatoria privilegiata, in grado di provare la sussistenza di un'intesa anticoncorrenziale che viola l'art. 2, L. 287/90 c.d. Antritrust, la quale ha cagionato danno al fideiussore; b) se la garanzia oggetto di giudizio è stata stipulata nel periodo successivo al provvedimento citato della Banca d'Italia, quest'ultimo perde la propria valenza probatoria a discapito dell'attore, il quale in tal caso dovrà provare "la perdurante esistenza, all'epoca della sottoscrizione dei contratti (...), dell'intesa illecita". Tuttavia l'aspetto rilevante risiede nel fatto che il Tribunale di Milano, attraverso questa pronuncia, ha individuato "il modus operandi" per adempiere a detto onere probatorio accettando la richiesta istruttoria (ex. art. 210 c.p.c.) di parte attrice, ordinando ad un gruppo di istituti bancari, di diverso dimensionamento, l'esibizione del modulo standard per le fideiussioni omnibus utilizzato nello stesso periodo di quello della stipulazione della garanzia contestata ed oggetto di causa. Nel caso in cui fosse confermata la circostanza dell'utilizzo dello stesso schema per la stipulazione della fideiussione ovviamente la stessa sarà oggetto di censura. Dalla nostra esperienza i modelli utilizzati dalle banche sono tutti identici e quindi violativi della regole anticoncorrenziali come già stabilito dalla Antitrust, quindi vale sempre la pena valutare la loro portata. Per info: https://www.studiolegaledmg.it